English

  E-mail

Scarica gratis la guida di Pompei Sepolta, comoda da consultare, da stampare e portare con sé durante la visita - Italiano/Inglese

 

 

Libri, cd-rom, cd-audio, dvd, vhs.

In collaborazione con

 


Previsioni meteo

 


 

Regio I

Casa dell’Efebo

 

E’ la tipica dimora del ceto medio mercantile, arricchito dai traffici commerciali. 

 

Si compone dell’aggregato di più case comunicanti, con tre porte di accesso. Il triclinio presenta un prezioso emblema in intarsio marmoreo (opus sectile) al centro del pavimento, e nel giardino si trova un gran dipinto di Marte e Venere, con un larario addossato al castellum aquæ. Una scaletta conduceva ad una piccola abitazione connessa, avente un altro ingresso sulla strada sottoposta. La casa deve il suo nome alla statua bronzea dell’Efebo (Museo Archeologico Nazionale di Napoli), copia di un originale greco del V sec. a.C., che il proprietario dell’abitazione, P. Cornelio Tegete, adattò a portalampada (lychnophoros).

 

Casa del Citarista | Casa del Larario di Achille 

Fullonica di Stephanus | Casa del Criptoportico

Casa dei Casti Amanti | Casa del Menandro

Casa dell’Efebo | Casa di Paquio Proculo

Casa del Sacerdos Amandus | Casa del bell’Impluvio

Casa del Bracciale d'Oro | Casa del Frutteto

Panificio di Sotericus | Orto dei Fuggiaschi

Via Stabiana | Porta Stabia

Newsletter

Viaggi Italiani

 

E-mail

Iscriviti

Cancellati

 


Corsi on line

 



Powered by