English

  E-mail

Scarica gratis la guida di Pompei Sepolta, comoda da consultare, da stampare e portare con sé durante la visita - Italiano/Inglese

 

 

Libri, cd-rom, cd-audio, dvd, vhs.

In collaborazione con

 


Previsioni meteo

 


 

L’anfora del garum

 

I risultati delle opere di scavo ampliano la conoscenza di una serie di fatti quotidiani e ci restituiscono la vita di Pompei come nessuna opera d’arte e nessun testo antico possono fare.

Nella Regio I, quartiere di artigiani e piccoli commercianti, è stata rinvenuta in una casa una piccola anfora ancora sigillata, che conteneva il garum, la famosa salsa di pesce tanto gradita ai Romani.  

 

Questa salsa veniva preparata facendo macerare, al sole, interiora e filetti di pesci crudi, messi a strati in un recipiente, con sale e erbe aromatiche, ed eliminando in parte il liquido prodotto da quella elaborazione. Nonostante l’odore e l’aspetto repellente del composto, il garum veniva usato in quasi tutte le vivande.

Una volta esaminato il contenuto della piccola anfora ritrovata nella casa, è risultato che questo garum, vecchio di duemila anni, era stato confezionato non con lo sgombro, come al solito, ma con un altro pesce azzurro, la vopa.  Forse, per la ricetta fatta in casa, ciascuno usava il tipo di pesce che aveva a disposizione e certamente vi erano diversi tipi di garum forniti dai laboratori, uno dei quali è stato ritrovato proprio a Pompei.

 

Indietro

Newsletter

Viaggi Italiani

 

E-mail

Iscriviti

Cancellati

 


Corsi on line

 



Powered by