English

  E-mail

Scarica gratis la guida di Pompei Sepolta, comoda da consultare, da stampare e portare con sé durante la visita - Italiano/Inglese

 

 

Libri, cd-rom, cd-audio, dvd, vhs.

In collaborazione con

 


Previsioni meteo

 


 

Il Lupanare restaurato torna al suo antico splendore

 

Il Lupanare di Pompei venne scoperto nel 1862 e fu subito oggetto di un importante restauro; un secondo intervento risale al 1949, per mettere riparo ai danni della Seconda Guerra Mondiale. Nel 2000, però, le infiltrazioni provocate dalle intemperie, i problemi strutturali causati dalla massiccia affluenza di pubblico, i danni agli affreschi, fanno apparire gravi le condizioni dell’intero edificio. All’inizio del 2001 venne varato un progetto che ne prevedeva il restauro e che si è concluso solo da poco.

Il progetto ha interessato sia la struttura esterna che quella interna con i vari affreschi e, ovviamente, non ha modificato l’aspetto complessivo dell’edificio, ma ha solo posto riparo alle offese del tempo. Le parti degradate sono state sostituite utilizzando di volta in volta i materiali già in opera e impiegando tecniche artigianali del tutto simili a quelle dell’epoca romana.

 

Si è cercato di fare il minimo indispensabile per mantenere il monumento nel suo stato originario (o, per meglio dire, nello stato in cui è giunto a noi dopo tanti anni), in modo da tramandarlo così com’è alle future generazioni. Gli affreschi all’interno sono stati tutti esaminati in laboratorio, poi restaurati e consolidati, perché uno dei problemi delle pitture è il distacco dalle pareti per l’umidità. Le lastre protettive all’interno dell’edificio sono state applicate per evitarne l’usura causata dalla quantità di visitatori che involontariamente graffiano con borse e zaini le pareti; queste lastre non sono state applicate a diretto contatto con la pittura perché questa deve traspirare altrimenti se ne compromette la conservazione.

Indietro

Newsletter

Viaggi Italiani

 

E-mail

Iscriviti

Cancellati

 


Corsi on line

 



Powered by