English

  E-mail

Scarica gratis la guida di Pompei Sepolta, comoda da consultare, da stampare e portare con sé durante la visita - Italiano/Inglese

 

 

Libri, cd-rom, cd-audio, dvd, vhs.

In collaborazione con

 


Previsioni meteo

 


 

Una proposta per "rilanciare" Pompei!

 

Girovagando tra le rovine di Pompei, ci si rende conto di quanto sia poco o per nulla “sfruttata” (turisticamente) una delle città antiche più visitate al mondo. A pochi metri dal Foro di Pompei vi sono degli ambienti dove, tenuti sotto chiave, si trovano centinaia di reperti: anfore, statue, calchi, ecc. (foto in fondo all’articolo).

A qualche chilometro da Pompei si trova il Museo Archeologico di Boscoreale dove potrebbero essere catalogati ed esposti questi reperti; così facendo, si valorizzerebbe il museo stesso, creando un altro piccolo polo di attrazione turistica, in un’area che ne ha di sicuro bisogno.

 

Questa soluzione potrebbe avere anche una ricaduta in termini economici: infatti, visitare i due siti turistici (Pompei e Boscoreale) in un solo giorno sarebbe poco esauriente, per cui i visitatori potrebbero essere invogliati a pernottare a Pompei (ci sono decine di alberghi), cosa che solitamente non avviene, in quanto Pompei viene considerato come località di passaggio (per la visita agli scavi), facendo base per il soggiorno a Sorrento oppure a Napoli.

Inoltre, da diversi anni, è stato chiuso l’Hotel Rosario, gestito dal clero, proprio a fianco della Basilica di Pompei; si potrebbe destinare e riadattare questa imponente struttura (chiusa e sbarrata da travi di legno) a museo in grado di ospitare tutti questi reperti che giacciono abbandonati e accatastati in anonime celle.
La nostra è una proposta seria ed onesta, che facciamo in tutta sincerità e nella quale crediamo: potrebbe servire a creare nuovi posti di lavoro (considerando la situazione critica, da questo punto di vista, della Campania) e nel frattempo offrire queste meraviglie alle migliaia di visitatori che ogni giorno affollano gli scavi, rilanciando (sempre che ce ne fosse bisogno) l’offerta turistica di Pompei.

Speriamo che politici e clero della Campania ci ascoltino.

 

Indietro

Newsletter

Viaggi Italiani

 

E-mail

Iscriviti

Cancellati

 


Corsi on line

 



Powered by